Tipi di turismo: tutti i suggerimenti per attirare i viaggiatori nel 2023

Per chi lavora nel settore dell’ospitalità come te, capire che esistono molti tipi di turismo è fondamentale per promuovere la tua struttura ricettiva e la tua zona nel modo giusto. È altrettanto importante sapere chi sono i tuoi target e le tue buyer personas per costruire la strategia perfetta per attirarli

Avere una consapevolezza delle diverse tipologie di turismo disponibili nella tua zona ti darà a sua volta idee su come promuovere tali attività e anche verso chi indirizzare la pubblicità.

In questo articolo:
 – Ti spiegherò brevemente le differenze tra le 3 macroaree quando si tratta di diversi tipi di turismo – inbound, outbound e domestico
 – Ti fornirò un elenco dei più comuni tipi di turismo
 – Fornirò alcuni consigli che ti aiuteranno ad attrarre clienti valorizzando gli aspetti più attraenti;

In ogni paragrafo troverai alcuni consigli specifici per ogni tipo di turismo e, alla fine, consigli più generali, applicabili sempre.

Che cos'è il turismo inbound?

Il turismo inbound è la gallina dalle uova d’oro dell’industria turistica. È quando le persone vengono in visita dai loro Paesi di origine e spendono la loro valuta estera in tour e alloggi. Anche se non è propriamente sostenibile – basta chiedere alle località balneari nel 2020 – questo tipo di turismo è una parte vitale dell’industria turistica, come lo sono le valigie. Senza di esso, destinazioni popolari come l’Italia, Parigi e New York sarebbero solo luoghi. Se si vuole incrementare l’economia locale e il proprio benessere finanziario di default, bisogna stimolare questa tipologia di turismo.

Che cos'è il turismo domestico?

Con la pandemia che ha reso per molto tempo i viaggi internazionali una prospettiva difficile, i cittadini hanno iniziato a esplorare le proprie nazioni. Non solo il turismo interno è economicamente vantaggioso, ma permette anche ai viaggiatori di esplorare paesaggi o siti storici che potrebbero aver trascurato in precedenza.

E non dimentichiamo la gioia di sperimentare la propria cultura e la propria comunità, mentre ci si concede un turismo gastronomico che ricorda la cucina della nonna. Sono queste le esperienze che creano ricordi duraturi e fanno sì che i viaggiatori vogliano tornare ancora, dandoti la possibilità di fidelizzare i tuoi ospiti – un’autentica fortuna per quanto riguarda le prenotazioni dirette e le entrate in generale.

Che cos'è il turismo outbound?

Il turismo in uscita – outbound – si riferisce all’attività di chi viaggia al di fuori del proprio Paese di residenza a scopo prevalentemente turistico. Comporta la prenotazione di tour, di alloggi e la spesa per varie attività turistiche in un Paese straniero. Il turismo in uscita è una parte importante dell’industria turistica e può avere un impatto significativo sull’economia del Paese di residenza del viaggiatore e del Paese di destinazione.

Quanti tipi di turismo esistono? Definizioni e consigli di Marketing per le strutture turistiche

1) Turismo della salute e del benessere

Questo tipo di turismo sta guadagnando sempre più popolarità con l’aumento generale delle preoccupazioni della società per la salute mentale.
Il turismo della salute e del benessere – o turismo termale – si riferisce a un tipo di viaggio in cui gli individui cercano di migliorare il loro benessere fisico, mentale o emotivo attraverso varie attività ed esperienze. Ciò può includere la visita a destinazioni che offrono programmi di salute e benessere, come ritiri yoga, terme o centri benessere, o la partecipazione ad attività come l’escursionismo, la meditazione o i workshop sulla nutrizione. L’obiettivo di questo tipo di turismo è promuovere la salute e il benessere personale, piuttosto che limitarsi a visite turistiche o intrattenimento.

Consigli di marketing per il turismo della salute e del benessere

Se hai un centro benessere o il tuo hotel è vicino alle montagne, ad esempio, dovresti promuovere queste caratteristiche particolari parlandone sul tuo sito web attraverso un articolo di blog o parlando di tutti i benefici che i tuoi servizi e quelli della zona circostante possono dare a chiunque sia in cerca di relax o semplicemente di una pausa.
Potresti anche pubblicizzare un’offerta speciale sui social media o sul tuo sito per la Giornata mondiale della salute mentale

2) Turismo di campagna o rurale

Questa tipologia di turismo non ha bisogno di molte descrizioni. I viaggiatori visitano le aree remote per assaporare qualcosa di più semplice, spesso a un prezzo più basso di quello disponibile nelle grandi città;

Questo tipo di turismo non è tanto radicato nei tour o nelle attrazioni turistiche quanto altri. È più interessato all’esperienza del visitatore. Si tratta di evadere dal proprio ambiente abituale e di sperimentare la vita come la vivono gli altri, lontano dai rumori della folla.
Spesso, il turismo rurale consiste nel vivere un evento, piuttosto che nel vedere qualcosa di grandioso o esplorare un ambiente particolare. Questi tipi di eventi sono elencati dall’Unesco, il collettivo mondiale del turismo, allo stesso modo che edifici e città famose.

Consigli di marketing per il turismo rurale

Questo tipo di turismo è chiamato anche turismo rurale ed è ottimo per le guest house e i B&B in particolare. Le persone amano assaporare antichi sapori e respirare aria pulita in un contesto puro. Assicurati di trasmettere ogni dettaglio sul tuo sito web e attraverso i tuoi post sui social media. Trasmetti vicinanza dai testi alle foto. Hai un animale domestico che gira per la proprietà? Mettilo in mostra! Hai storie di famiglia divertenti accadute nella proprietà? Raccontatele. Hai un piccolo orto o un giardino? Fai delle foto e pubblicale sui social media. Fornisci biciclette? Allora cosa aspetti a pubblicarle sui social media o a fare sconti ai clienti più fedeli?

3) Turismo d'affari

Questo tipo di turismo consiste nel recarsi in luoghi diversi per occuparsi di questioni d’affari o di lavoro. Nel turismo d’affari, gli individui continuano a lavorare secondo il loro programma regolare, ma la differenza è che lo fanno lontano dai loro luoghi di lavoro tipici. Esempi di attività che si svolgono durante i viaggi effettuati per motivi d’affari sono la partecipazione a seminari, fiere, riunioni, conferenze e così via. Il turismo d’affari non comporta di per sé visite guidate, ma comporta la prenotazione di un albergo, la consumazione di pasti e la spesa nella comunità locale, per cui compare in questo elenco.

Consigli di marketing per il turismo d'affari

Una grande idea? Tenersi aggiornati su tutte le fiere e gli eventi della propria città e della propria zona. Come regola generale, è importante avere una visione completa di tutto ciò che accade nella vostra zona e sfruttare tutto ciò che c’è per aumentare il tuo tasso di occupazione. 
Inutile dire che se hai una sala conferenze nella tua struttura dovresti rendere evidente questo elemento sul sito web, fornendo tutte le informazioni di cui un organizzatore potrebbe aver bisogno, dai prezzi al numero di posti a sedere alla possibilità di aggiungere un buffet. 

4) Turismo enogastronomico

A proposito di buffet, c’è qualcuno che non ama il buon cibo? Molti turisti seguono semplicemente le loro papille gustative e scelgono le loro destinazioni di vacanza in base alle cose che vogliono mangiare.
Le destinazioni popolari per il turismo enogastronomico includono l’Italia, la Spagna, la Francia e il Giappone e se ti trovi in una di queste destinazioni o in una particolare località nota per il buon cibo che non ho nominato, assicurati che il tuo marketing includa una foto di qualsiasi cosa sia locale e deliziosa. È quello che io chiamo “un delizioso tipo di turismo“.

Consigli di marketing per il turismo enogastronomico

Condividi consigli sui luoghi in cui mangiare cibo locale, fare tour dei vigneti e intrattenimenti connessi al turismo enogastronomico di questo tipo. Puoi collaborare con uno chef locale o con un laboratorio per insegnare a preparare una prelibatezza del posto. Fai dell’upselling il tuo cavallo di battaglia con le prelibatezze locali e stringi accordi con i ristoranti per offrire sconti ai clienti (gli sconti, ovviamente, devono essere ben pubblicizzati).

5) Turismo sportivo

Il turismo sportivo è un tipo di turismo che prevede la partecipazione a eventi sportivi o ad attività sportive. Per gli albergatori, il turismo sportivo rappresenta un’opportunità per attrarre un tipo specifico di viaggiatore e per aumentare l’occupazione nei periodi di maggiore richiesta.
Gli eventi sportivi, come maratone, tornei di golf e competizioni sportive internazionali, possono attirare un gran numero di visitatori in una destinazione. Questi viaggiatori hanno spesso bisogno di un alloggio, il che rende gli hotel una parte fondamentale dell’industria del turismo sportivo.

Consigli di marketing per il turismo sportivo

Assicurati di essere sempre al corrente di tutti gli eventi sportivi della tua città e anche della tua zona in generale. A volte un buon prezzo può convincere le persone a dormire in una località vicina. Sii intelligenti e gioca sempre con i prezzi dinamici (dynamic pricing strategy) per avere un prezzo competitivo. Amenitiz PriceAdvisor ti dà la possibilità di stabilire prezzi competitivi rispetto alla concorrenza e alla tua domanda passata, per avere sempre un alto tasso di occupazione.

Fai sempre pubblicità quando puoi offrire servizi e comfort specializzati, come ad esempio opzioni di colazione anticipata per gli atleti, deposito sicuro per le attrezzature sportive e strutture per il fitness. Questi servizi possono contribuire a differenziare un hotel dalla concorrenza e ad attirare i turisti sportivi.

6) Turismo naturalistico

Il turismo naturalistico, conosciuto anche come turismo verde, è un settore in crescita che prevede viaggi in parchi naturali per osservare e interagire con la fauna selvatica. Può includere attività come il birdwatching, l’osservazione delle balene e i safari. Anche gli hotel situati nei pressi dei parchi nazionali o di altre aree protette possono trarre vantaggio dal turismo della fauna selvatica, in quanto queste aree ospitano spesso un’ampia varietà di animali che i turisti desiderano vedere. Il turismo montano rientra in questa categoria.

Consigli di marketing per il turismo naturalistico

Forse è superfluo dirlo, ma questo tipo di aree protette sono uno scrigno di tesori e dovrebbero essere il fulcro o gran parte del tuo piano di comunicazione regolare. Anche gli hotel che offrono pacchetti speciali o attività legate al turismo verde possono beneficiare di questa tendenza. Ad esempio, un hotel situato vicino a un parco nazionale potrebbe offrire escursioni guidate o safari condotti da esperti naturalisti. Questo può essere un ottimo modo per i turisti di osservare da vicino la fauna locale e di imparare di più sugli animali e sui loro habitat.

7) Turismo religioso

Il turismo religioso è un tipo di turismo che prevede la visita di siti religiosi e la partecipazione ad attività religiose. Ciò può includere viaggi in luoghi di culto, come chiese, templi e moschee, nonché la partecipazione a feste religiose e pellegrinaggi.

Il turismo religioso è popolare in tutto il mondo e molte persone si dedicano a questo tipo di viaggio per diversi motivi. Alcuni viaggiano per motivi religiosi, come partecipare a un pellegrinaggio o visitare un luogo sacro. Altri possono essere interessati a conoscere meglio le diverse religioni e il ruolo che svolgono nelle diverse culture. Alcuni esempi sono “el camino de Santiago” o i templi in India o Thailandia. 

Consigli di marketing per il turismo religioso

Se la tua struttura ricettiva è vicino a una zona spirituale, allora è meglio sapere tutto ciò che riguarda gli eventi religiosi che si svolgono lì. Pensa a qualche promozione e servizio informativo che potresti fare, in modo da essere in grado di trasformarli in un vantaggio economico e un valore. 

Consigli generali di marketing: usa i diversi tipi di turismo per attirare i clienti

Sito web: mostra quali tipi di turismo si possono fare nella tua zona.

Un sito web è un potente strumento per presentare la tua struttura e tutti i servizi che puoi offrire agli ospiti. Allo stesso modo potrai mostrare a tutti i viaggiatori, che si trovano alla ricerca di un’esperienza e di un alloggio che cosa può offrire la tua zona e che tipo di turismo possono fare trascorrendo del tempo da te. È davvero un ottimo modo per portare traffico al tuo sito web. Questo traffico potrà essere facilmente convertito in clienti, grazie a un Motore di prenotazione integrato.  
Per portare più persone sul tuo sito, meglio creare un account per entrare a far parte di Google Hotel, e apparire in Google Search e Google Maps

I social media: un gioco per tutti

Oggi tutti usano i social media. Da Facebook a TikTok, hanno una grande capacità di coinvolgere tutte le fasce d’età. Nel settore alberghiero, i social media sono utilizzati dai viaggiatori per ricercare i luoghi migliori da visitare, la posizione migliore e le recensioni dei clienti. Di conseguenza, ogni hotel o struttura turistica dovrebbe avere una forte presenza sui social media per superare la concorrenza. Si possono dare informazioni, condividere foto, pubblicare offerte, mostrare le migliori recensioni dei clienti fedeli, ecc. ecc. Se la tua zona offre regolarmente eventi sportivi o bellissimi dintorni rurali, assicurati di mostrarli regolarmente da diverse angolazioni. 

Non essere timido e chiedi le recensioni

I clienti felici sono felici di condividere le loro sensazioni su di te e sulla loro esperienza nella tua proprietà. Spesso lo faranno autonomamente, ma certamente non sempre, quindi non perdere l’occasione di avere una buona recensione sui social media solo perché hai paura di chiederlo.

È più facile di quanto si pensi. Chiedi una recensione su Google, Facebook e TripAdvisor con un bigliettino o un’e-mail. Offri un dolcetto o un prodotto locale o semplicemente condividi con loro l’effetto positivo che può avere un così piccolo favore.

Collaborare con aziende e attrazioni locali

Le collaborazioni con aziende e attrazioni locali possono fornire un valore aggiunto agli ospiti e aiutare gli hotel a distinguersi. Ad esempio, un hotel può offrire sconti per le attrazioni locali o collaborare con un centro benessere nelle vicinanze per offrire pacchetti speciali. Parla regolarmente di queste offerte sul tuo sito web e sulle pagine dei social media.

FAQ: Le domande più comuni sui tipi di turismo e consigli per il settore alberghiero

Quali sono le nuove forme di turismo?

Negli ultimi anni si sono sviluppate alcune nuove forme di turismo che come albergatore potresti sfruttare, come:

1. Turismo sostenibile: questo tipo di turismo si concentra sulla riduzione dell’impatto ambientale e sull’incentivazione della conservazione del patrimonio culturale e naturale del luogo visitato.

2. Turismo esperienziale: i viaggiatori cercano di vivere esperienze uniche e autentiche, immergendosi nella cultura locale e partecipando ad attività specifiche come corsi di cucina, visite guidate a piedi, escursioni in bicicletta o attività agricole.

3. Turismo slow: si concentra sulla lentezza, sulla tranquillità e sulla scoperta del territorio in modo attento e consapevole.

4. Turismo digitale: sfrutta le tecnologie digitali per vivere esperienze turistiche virtuali, come la visita di musei o monumenti attraverso app o tour virtuali.

Nell’articolo ho dato consigli di marketing utili per pubblicizzare la tua struttura ricettiva applicabili anche a queste forme di turismo. 

Quali forme di turismo ci sono in Italia? Dal turismo culturale a quello montano e balneare

L’Italia come ben sappiamo, è un paese ricco di ogni forma di bellezza e di luoghi di interesse turistico e per questo qui accorrono viaggiatori curiosi di scoprire città, cibo, arte, panorami mozzafiato. Le forme di turismo sono molte, forse tutte quelle che ho già elencato nell’articolo, ma di seguito riporto le più comuni:

1. Turismo culturale e archeologico: l’Italia è ricca di patrimonio culturale, monumenti storici e musei, il che la rende un luogo ideale per il turismo culturale.

2.Turismo enogastronomico: la nostra penisola è famosa per la sua cucina e i suoi vini, e molti viaggiatori vengono qui per scoprire la varietà dei prodotti alimentari e delle bevande locali, nonché seguire corsi anche solo di qualche ora sulla cucina locale – una grande occasione per una partnership con imprese del settore enogastronomico e/o per lo chef del tuo hotel.

3.Turismo balneare: dalla Riviera Romagnola, alla Costiera Amalfitana, alla Sardegna, Puglia, Calabria, Sicilia, ecc le spiagge italiane sono incredibile e preziose. Sono tante le attività connesse che puoi proporre ai tuoi ospiti

4.Turismo montano: non solo Mediterraneo, ma anche montagne che regalano panorami di incredibile bellezza. Le Alpi e gli Appennini, attirano molti turisti in cerca di sport invernali come lo sci, ma anche di vacanze estive per fare escursioni. Il turismo montano incontra i gusti di tutti.

5. Turismo religioso: l’Italia è famosa per i suoi luoghi di culto, come il Vaticano, la Basilica di San Francesco ad Assisi e il Duomo di Milano, attirando molti turisti religiosi e/o appassionati di arte e architettura. 

Che cos'è il turismo sostenibile?

Il turismo sostenibile è un tipo di turismo che cerca di ridurre al minimo l’impatto negativo sull’ambiente e sulle comunità locali, sostenendo al contempo la conservazione del patrimonio naturale e culturale. Si tratta di viaggiare in modo da rispettare l’ambiente e la cultura locali e sostenere il benessere delle popolazioni locali.

Il turismo sostenibile mira a ridurre al minimo l’impatto ambientale, promuovendo l’uso di fonti energetiche pulite e rinnovabili, riducendo i rifiuti e l’inquinamento e conservando le risorse naturali. Cerca inoltre di ridurre al minimo l’impatto sulle comunità locali, promuovendo benefici economici per la popolazione locale e sostenendo la conservazione del patrimonio culturale.